BANDA ROSSA

ATP Mosca: Seppi ai quarti, battuto Herbert 76 76

0

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Wilson Ultra 100 - Il test!

È la serie della Casa americana che subentra alla linea Juice. Utilizzata sul circuito da feliciano Lopez e Victoria Aazarenka, si caratterizza per una buona propensione alla spinta, stabilità e discreto controllo. Per giocatori classici e picchiatori da fondo. Costa 210 euro...
Wilson Ultra 100 - Il test!
0
Corrado Erba
6 September 2016

Wilson ultra 100 - il test!

di Corrado Erba

 

Confesso che sono rimasto un nostalgico dei vecchi gusci Wilson. Per un prostaffiano della prima ora, anche il nome Ultra evoca una delle Wilson più belle di sempre, la Ultra 2, un classico midsize nero, pittato con magnifici fregi arancio.

Ritorniamo al futuro dunque, con la nuova serie Ultra - distante mille miglia dalla vecchia, risalente ai primi anni ’80 - ma sicuramente degna erede. Questa Ultra 100 è una moderna profilata con una decisa propensione alla spinta, unita a una dose di controllo più che discreta.

Molto sobria nel suo look blu azzurrino, si avvale della costruzione in carbon fiber (carbon grafite ad alto modulo, a migliorare rigidità e stabilità), unita alla tecnologia cushion foam sul manico, per un impatto più confortevole e un assorbimento massimo delle vibrazioni.

 

 

IN LABORATORIO

La Ultra 100 è una profilata a sezione variabile (23-26-25-22 mm) con un piatto di 100 pollici quadrati e un classico reticolo 16x19.

La struttura del telaio è modellata su un peso di 314 grammi (corde incluse), un bilanciamento posto a 33,2 cm, nella media di categoria, e una rigidità pari a 67 punti.

Il Diagnostic Center fotografa un’attitudine alla spinta buona ma non esagerata (318 punti di inerzia), una leggera preferenza per il controllo (55 punti contro i 47 riferiti alla potenza). Con soli 75 punti, la maneggevolezza risulta discreta, dato che il campo migliorerà.

 

 

IN CAMPO

A prima vista sembra cucita addosso al suo testimonial principale, Feliciano Lopez. Ideale per uno schema classico: piattone di diritto, back ficcante, colpo potente sopra la testa a chiudere lo scambio.

In effetti la palla si impatta molto bene di piatto, il telaio è stabile e restituisce una sensazione di solidità, senza alcuna vibrazione. La palla esce con buona pesantezza e non si avverte il pericolo che possa facilmente scappare via.

Il top è discreto, si controlla piuttosto agevolmente, ma la palla è decisamente più pesante se si sbraccia con un’esecuzione pulita.

Buono il back. La palla non tende ad alzarsi eccessivamente anche se il risultato non è cosi immediato, perché il posizionamento corretto delle gambe e il peso del corpo in avanti rimangono importanti per lasciar filare il colpo.

Notiamo come lo sweetspot sia più che discreto: insomma, voi date e lei restituisce abbondantemente.

A rete è un telaio che si comporta molto bene in opposizione e nei colpi sopra la testa, che sono potenti e precisi. Non è un telaio fatto appositamente per i toccatori di fino, scontando una maneggevolezza discreta ma influenzata dal bilanciamento in testa.

È una racchetta che per meglio sfruttare le sue doti va usata nell’uno due, piuttosto che negli scambi prolungati; indicata per chi vuol sempre avere il pallino del gioco in mano. Non ama un compagno timido o attendista. O meglio, lo supporta ma sarebbe sprecata; meglio colui che si butta, che rischia, che osa.

Spazio dunque al serve and volley alle botte piatte seguite dallo sprint a rete per chiudere di potenza, oppure al forzuto fondocampista o alla donna agonista, stile Victoria Azarenka, che picchia su ogni colpo.

Per quel che concerne il livello, la Ultra non è una racchetta difficile e può essere consigliata a ogni agonista a partire dalla quarta categoria.

Unico accorgimento è il set up delle corde. Il binomio leggerezza unita a rigidità andrebbe ammorbidito con un multifilamento di livello. In caso si tratti di amatori e modesti agonisti, più si sale di categoria, più viene consigliata una corda di maggior controllo, uno dei nuovi mono multi, come la nuova Luxilon Element, andrebbe testata con molta attenzione.

 

 

LA SCHEDA

MARCA: Wilson

MODELLO: Ultra 100

DISTRIBUTORE: Amer Sports Italia, via Priula 78, Nervesa della Battaglia (Tv)

PREZZO: 210 euro

MATERIALE: high performance carbon fiber

PESO (A TELAIO NUDO): 300 g

OVALE: 100 inc²

LUNGHEZZA: cm 68,58

RETICOLO CORDE: 16x19

TENSIONE CONSIGLIATA: 23-27 kg

 

IN LABORATORIO

PESO: gr 314 (incordata)

PROFILO TESTA-MANICO: mm 23-26-25-22

BILANCIAMENTO: cm 33,2

INERZIA: 318

DEFLESSIONE CORDE: 60

RIGIDITÀ: 67

TENSIONE UTILIZZATA: kg 23

 

PAGELLA

POTENZA 8

SERVIZIO 8

CONTROLLO 7.5

COLPI PIATTI 9

MANEGGEVOLEZZA 8

TOPSPIN 7

GIOCO DA FONDO 8.5

BACKSPIN 8

GIOCO A RETE 8

COMFORT 8.5