BANDA ROSSA

Halle: finale Federer-Coric. Al Queen's sarà Djokovic-Cilic

0

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

A Hobart, la maga della pioggia è Elise Mertens

Secondo titolo consecutivo per Elise Mertens sul cemento della Tasmania. Nella storia del torneo, è la prima giocatrice a vincere per due volte. In un pomeriggio falcidiato dalla pioggia, sono trascorse sette ore tra il primo e l'ultimo punto della finale contro Mihaela Buzarnescu. Già che c'era, ha vinto anche il doppio.
A Hobart, la maga della pioggia è Elise Mertens
0
Riccardo Bisti
13 January 2018

In 25 anni di storia, non era mai successo che una giocatrice vincesse per due volte il torneo WTA di Hobart. Ce l'ha fatta Elise Mertens: la belga ha dovuto tribolare a lungo, anche a causa della pioggia, per superare Mihaela Buzarnescu. Ci sono volute due ore e mezzo per sigillare il 6-1 4-6 6-3 finale, ma in realtà sono trascorsi ben sette ore tra il primo e l'ultimo punto. La belga ha gestito meglio le tre sospensioni per pioggia che hanno reso la giornata una specie di corsa a ostacoli. Il match è scattato con un'ora di ritardo, con la belga capace di salire 3-1 grazie ad alcuni ottimi colpi vincenti. Un punto dopo, nebbia e umidità hanno consigliato di fermarsi. Al rientro, due ore dopo, la Mertens ha continuato a dominare con il dritto. A ben vedere, la differenza l'ha fatta la regolarità: a parità di colpi vincenti (7 a testa), ha commesso soltanto 6 errori gratuiti contro i 17 della rumena.

A Hobart, la maga della pioggia è Elise Mertens

UN SOLO BREAK A FARE LA DIFFERENZA
Il calvario è proseguito sul 6-1 2-1, quando la pioggia le ha rispedite nuovamente negli spogliatoi. Altre due ore di stop, ma stavolta era la Buzarnescu a scattare meglio dai blocchi. Trovava il giusto rendimento al servizio, poi un break al nono gioco rimetteva tutto in parità. Il match è nuovamente girato nel terzo set: con la rumena al servizio sull'1-2, ha sparato un rovescio in rete sulla terza palla break. È rimasto l'unico break di tutto il parziale. A rendere tutto ancora più complicato, la terza pausa per pioggia sul 5-2. Dopo l'ennesima sospensione di poco più di un'ora, la Mertens è rimasta lucida e ha tenuto agevolmente l'ultimo turno di servizio. Come se non bastasse, quando ormai era notte, si è aggiudicata anche il titolo di doppio insieme all'olandese Demi Schuurs. Adesso potrà spostarsi a Melbourne, dove affronterà una qualificata al primo turno dell'Australian Open: l'anno scorso non poté giocare perché, a causa del percorso in Tasmania, non riuscì a giocare le qualificazioni a Melbourne (molti ricorderanno il teatrino del suo match contro Sachia Vickery, in cui fecero a gara a chi si ritirava per prima). Quest'anno le va decisamente meglio.

WTA HOBART – Finale
Elise Mertens (BEL) b. Mihaela Buzarnescu (ROM) 6-1 4-6 6-3